Il Dipartimento Salute Mentale – Asp Ragusa, direttore dr. Giuseppe Morando, nell’ambito di un progetto di prevenzione aziendale, in collaborazione con l’Ufficio scolastico provinciale di Ragusa, organizza il convegno “bullismi” rivolto agli insegnanti e alle famiglie.

Il convegno si terrà martedì 21 gennaio alle ore 15:30 nell’auditorium “R. Gagliardi”, viale dei Platani n. 180.

Un programma fitto di interventi che tratta la problematica nei sui vari aspetti:

“Le azioni di prevenzione e di contrasto, l’ambulatorio antibullismo dell’Asp di Ragusa, a cura del dr. Giuseppe Raffa, pedagogista dell’Azienda; “Adolescenza, solitudine e apatia: la creatività come risorsa e cura. Caso clinico, dr.ssa Antonella Ragusa psicologa e psicoteraputa dell’Asp. Concluderà i lavori la prof.ssa Anna Ferraris Oliverio, è psicologa, psicoterapeuta e professore ordinario di Psicologia dello sviluppo all’Università della Sapienza di Roma. Dirige la rivista degli psicologi italiani «Psicologia Contemporanea» ed è autrice di saggi, articoli scientifici e testi scolastici.

Apre i lavori la prof.ssa Nunziata Barone, dirigente scolastico dell’Istituto, previsti i saluti di: arch.  Angelo Aliquò Direttore Generale Asp Ragusa; dott.  Raffaele Elia, Direttore Sanitario Aziendale Asp Ragusa; dr.ssa Viviana Assenza, Dirigente Ufficio scolastico provinciale di Ragusa e del dr. Giuseppe Morando Direttore del D.S.M. Asp Ragusa.

Hanno collaborato all’organizzazione dell’evento: Incremona Antonio – Medico Dirigente N.P.I.; dr. Salvatore Poidomani – Assistente Sociale e ins. Bucchieri Carmela – Referente provinciale contro il Bullismo e il Cyberbullismo – Ufficio Scolastico Provinciale di Ragusa.

Il fenomeno del bullismo è una delle principali emergenze che riguarda gli adolescenti. I dati evidenziano come uno studente su due subisca violenze fisiche e psicologiche fin dalla scuola elementare. Il bullismo come pure il cyberbullismo o bullismo tecnologico, frutto dell’attuale cultura globale sono fenomeni assai diffusi anche nella provincia di Ragusa. Alla luce di quanto sopra esposto è stato costituito all’interno della Neuropsichiatria Infantile un ambulatorio interdisciplinare finalizzato ad interventi con le vittime di bullismo e di cyberbullismo.

L’attività prevista in questa giornata di convegno è rivolta ad alunni, genitori e docenti e consisterà in una forte azione di informazione e sensibilizzazione sui fenomeni del bullismo per la messa in opera di interventi di prevenzione efficaci, che prevengono l’insorgenza di veri e propri disturbi clinici.