Anche quest’anno, in occasione dei festeggiamenti in onore del patrono San Sebastiano, la polizia locale di Modica ha rinnovato l’impegno assunto con l’Avis già alla fine del 2015 con la campagna “Con tutte le “forze” diciamo sì al dono del sangue”.

Stamattina, per il quinto anno consecutivo, agenti e ausiliari, in testa il comandante Rosario Cannizzaro, e il vice, Roberto Amore,  sono stati  ospiti del Centro Trasfusionale presso l’Ospedale Maggiore, accolti dal vice presidente Nino Modica, dai dottori Alberto Guccione e Carmelo Ricca, e da tutto lo staff, per una donazione straordinaria di sangue, in un clima di grande accoglienza e piena serenità.

“Per noi – afferma il vice comandante Amore –   è un motivo di orgoglio, rinnovare questo impegno  perché la donazione di sangue è fatta in piena libertà e chi l’ha fatta è consapevole dell’importanza. Come ogni anno, questo è il quinto, speriamo che ciò che facciamo serva da stimolo per la collettività, perché donare sangue è bello e, soprattutto, importante”.

Come sempre, nei prossimi giorni altri agenti andranno a effettuare la loro donazione, considerato che oggi erano impegnanti in servizi non differibili.

“Desidero anche stavolta ringraziare i colleghi  che si sono resi disponibili e il personale dell’Avis per l’accoglienza che ci ha riservato – dice il comandante Cannizzaro”.-  Ricordo che la donazione del sangue è volontaria e spontanea poiché nessuno è obbligato a farla. Per questo sarò sempre grado ai miei colleghi che riescono ad avere questa particolare sensibilità ma anche a coloro con patologie personali non lo fanno ma vorrebbero.”

“L’atto concreto portato avanti in questi ultimi anni  dalla polizia locale di  – spiega Nino Modica –  è un forte segnale per la collettività, per tutti che, speriamo, arrivi forte”.