“Il telefono sonò che era appena appena arrinisciuto a pigliari sonno, o almeno accussì  gli parse, doppo ore e ore passate ad arramazzarisi ammatula dintra al letto. ‘Riccardino sono’, disse una voce squillante e festevole, per dargli appuntamento al bar Aurora. Ma Montalbano non conosceva nessuno con quel nome… Un’ora dopo, la telefonata di Catarella: avevano sparato a un uomo, Fazio lo stava cercando”. È l’incipit di “Riccardino”, il capitolo finale della saga che ha per protagonista il commissario Salvo Montalbano, che

Continua a leggere NoveTv

la nostra Lettura diventa Premium

Sostienici o Accedi per sbloccare il contenuto!




(Fonte: Rainews.it)