Scicli – Approvato il Regolamento per l’adozione di aree verdi pubbliche

associazione 1 maggio 3Il Consiglio comunale di Scicli ha approvato all’unanimità il Regolamento per l’adozione di aree verdi pubbliche proposto dalla giunta Giannone, e segnatamente dall’assessore all’urbanistica Viviana Pitrolo.

Un segno di grande condivisione per l’operato dell’amministrazione, che va nella direzione della partecipazione e sensibilizzazione alla cura della cosa pubblica.

Grazie all’approvazione del regolamento, i cittadini potranno ora adottare aiuole, spazi verdi, aree pubbliche, per curarle e mantenerle.

Non sarà permesso l’affidamento a fini di lucro. Anche i gestori di locali pubblici, al fine di tenere pulito e accogliente lo spazio circostante i propri negozi o attività potranno adottare gli spazi verdi, ma non potranno destinarli a dehors, rispetto ai quali vige comunque il principio autorizzatorio ordinario.

Scopo del nuovo strumento normativo voluto dall’amministrazione di Scicli è di contribuire al recupero ambientale, urbanistico, e di conseguenza, anche sociale di aree cittadine e delle borgate che necessitano di una riqualificazione.

I cittadini potranno adottare aiuole, aree limitrofe a plessi scolastici, rotatorie, spartitraffico e simili.

Gli affidatari possono essere i singoli, le associazioni, gli operatori commerciali, chiunque abbia interesse a rendere bella la città.

Il limite di concessione è al massimo di cinque anni.

Nella foto, repertorio novetv, l’esempio dato dall’associazione 1° Maggio Villaggio Jungi, che da anni si prende cura di alcuni spazi del quartiere.

 

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment

 
 



 

Vertical Slideshow

Visite

  • 301 Moved Permanently
» wp.com stats helper

Nove & NoveTV

Iscritta presso il tribunale di Modica, n° di Iscrizione 2/2010.

Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca.
Responsabile generale NoveTv, Giovanni Giannone

 
Testata iscritta presso il Tribunale di Modica,al n. 2/2010. Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca