A vincere la 62esima edizione dello Zecchino d’Oro è stato il brano “Acca”, cantato da Rita Longordo, 8 anni, di Sanremo.

“Tra tutte è una delle più alte, sicuramente la più silenziosa, senza dubbio molto importante! Chi è? Parliamo della letterina Acca, a volte maltrattata e troppo spesso dimenticata! Le irriverenti note di questo brano ci portano in un mondo disordinato e confuso, dove scopriamo quanto sia fondamentale!

Che mondo sarebbe senza di lei?”

A scrivere il testo del brano vincitore, Flavio Careddu e Irene Menna, musica di Alessandro Visintainer.

Secondo classificato – e brano più votato sul web grazia anche a un tam tam su watsApp, “I pesci parlano” (Ciprì-Baggio), interpretato da Matilde Gazzotti, 4 anni, di Casalecchio e Giulia Rizzo, 5 anni, di Palermo. Terzo posto per “Non capisci un tubo” (Careddu-Spera), cantato da Gabriele Tonti, 5 anni, di Sabaudia (Latina).

Non è salita sul podio ma ha lasciato una bella impronta la piccola Luna Massari, 6 anni di Ragusa, con il brano “Un principe blu”, uno dei testi più belli di questa edizione.




“Sono una Principessa, ho 6 anni e vengo da Ragusa”. Così Luna durante la finale di ieri sera, intervistata da Carlo Conti, ha detto ancora: “Nella vita faccio tante cose, teatro, canto, danza.”

La finale è stata trasmessa in prima serata su Rai Uno  dall’Unipol Arena di Casalecchio di Reno. Presentata da Carlo Conti e Antonella Clerici, con la direzione musicale di Peppe Vessicchio, e accompagnati dal Piccolo Coro dell’Antoniano diretto da Sabrina Simoni, sul palco dell’Unipol sono stati riproposti tutti i 12 brani inediti in gara, cantati da 16 piccoli interpreti provenienti da undici regioni.

A votare le canzoni in finale, assieme alla tradizionale giuria di bambini tra 8 e 12 anni, una giuria vip con Giovanni Allevi, Luciana Littizzetto, Ficarra e Picone, Laura Chiatti, Claudia Gerini e Stefano De Martino.

Da domani Luna tornerà a fare la vita di tutti i giorni, la scuola, il Coro Mariele Ventre di Ragusa diretto da Giovanna Guastella, e le lezioni di canto con la M° Lina Pluchino, che la segue da qualche anno. Di certo una esperienza indimenticabile per Luna e per i suoi genitori, come più volte hanno scritto anche sui social. Luna non dimenticherà queste giornate trascorse insieme agli altri bambini, una grande famiglia quella dello Zecchino d’Oro, che in ogni edizione, da ben 62 anni, riesce a regalare emozioni.

Luna ci ha mandato un video che abbiamo già condiviso sui nostri canali social, Instagram e Facebook.

Ad accompagnare Luna in questa bella esperienza oltre ai genitori Salvatore e Laura, anche Giovanna Guastella e Lina Pluchino.

“Grande finale per la nostra piccola corista – scrive la direttrice del Coro Mariele Ventre di Ragusa, Guastella -. Luna  ha realizzato il suo sogno di cantare allo Zecchino, come tanti altri ex coristi che prima di lei hanno vissuto questa meravigliosa esperienza. Il nostro coro cambia negli anni, passa per le vite di chi ne fa parte, regala gioia, armonia, entusiasmo, cultura e colore alla quotidianità di ciascuno ma con un comune obiettivo la crescita dei bambini, non solo da un punto di vista musicale ed educativo, ma civico, di socializzazione e rispetto reciproco.”

Soddisfatta la M° Lina Pluchino che segue la piccola cantante da oltre due anni, “Abbiamo lavorato tanto con Luna anche per affrontare questa esperienza. Luna ha talento, è un animale da palcoscenico, lo ha dimostrato anche ieri – ci racconta la M° Pluchino -, nonostante si sia esibita per ultima e a tarda sera, era a suo agio, non ha avuto nessuna esitazione”.

Altri tre allievi della M° Pluchino hanno affrontato negli scorsi anni questa esperienza, Alessandro Lorefice lo scorso anno, e prima ancora Alice Martino e Alessandro Gibilisco.