È stata una grande festa l’intitolazione a “Falcone e Borsellino” della scuola media che fa parte dell’Istituto Comprensivo “G. Caruano” di Vittoria. A partecipare alla cerimonia la prof.ssa Maria Falcone, sorella del magistrato Giovanni Falcone, il Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, della Commissione Straordinaria di Vittoria, dott. Filippo Dispenza, dott.ssa Giovanna Termini, dott. Gaetano d’Erba,  S.E. il prefetto di Ragusa Giuseppe Ranieri, la Dirigente dell’Ufficio Scolastico provinciale Viviana Assenza, il Procuratore della Repubblica presso il tribunale di Ragusa Fabio d’Anna, il Procuratore Generale della Repubblica di Catania Roberto Saieva, il Procuratore della Repubblica presso il tribunale di Messina Maurizio De Lucia, il Questore  della Polizia di Stato di Ragusa Giusy Agnello, il Comandante provinciale dei Carabinieri Col. Gabriele Gainelli, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza Col. Giorgio Salerno, il Comandante della Capitaneria di Porto di Pozzallo, Cap. di Fregata Donato Zito, il Presidente della Sez. Penale del Tribunale di Ragusa Vincenzo Panebianco.




Ad aprire la cerimonia il coro dell’Istituto “Giuseppe Caruano” con gli studenti visibilmente emozionati e coinvolti che hanno cantato l’inno nazionale.

Dopo gli interventi istituzionali, è stata scoperta nell’Auditorium dell’istituto la targa dedicata a “Falcone e Borsellino” che sarà apposta davanti alla scuola e il murales che si trova all’interno della stessa e che ritrae Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

“I giudici Falcone e Borsellino -ha dichiarato la preside dell’Istituto Caruano, prof.ssa Angela Fisichella- credevano molto nell’educazione alla legalità, per questa ragione il collegamento delle loro figure alla scuola è quanto di più naturale ci possa essere. In particolare, la scuola secondaria di primo grado, è quel segmento scolastico frequentato da alunni che iniziano ad affinare una coscienza civica e un forte senso di giustizia. Per cui questa intitolazione ha lo scopo di promuovere, nelle giovani generazioni, il rafforzamento del senso del dovere, il senso dello Stato, contribuendo così al miglioramento della nostra società”.

“Grazie – hanno scritto in una lettera gli studenti della scuola media ‘Falcone e Borsellino’-, ci avete insegnato a non arrenderci mai, a combattere sempre e comunque in nome della legalità. Oggi per tutto l’istituto Caruano è un giorno di grande festa perché da qui continueremo a costruire giorno dopo giorno il nostro futuro seguendo i loro passi”.