miss italia 2013 la micela 1C’è tanta Sicilia nella Miss Italia 2013, tra le giovanissime 63 concorrenti alla fascia della “più bella d’Italia”.

Tanta Sicilia di qualità e che rappresenta le diverse aree della Regione. In totale le miss sicule, sono 6.

Guida la pattuglia Federica Lazzara di Capo d’Orlando (ME) che ha conquistato, nelle fasi regionali, la fascia di Miss Sicilia. E’ una studentessa di 19 anni, universitaria neo acquisto della facoltà di medicina, alta 1,75. E’ originaria di Longi, in provincia di Messina. Ha un supporter di eccezione: il sindaco di Capo d’Orlando, Enzo Sindoni, che ha detto di essere orgoglioso e di volerla supportare.

C’è poi Giulia Arena, altra messinese. Ha 19 anni, alta 1,70mt ed ha conquistato nelle selezioni regionali la fascia di Miss Cinema Planter’s Sicilia. Ha capelli castani e occhi verdi. Figlia di un finanziere, Diego e di una casalinga, Rita, ha un fratello, Francesco. E’ diplomata al liceo scientifico ma dal prossimo anno dovrebbe andare a studiare a Milano a Giurisprudenza. Dovrebbe però, forse, scegliere Veterinaria, se è vero che in casa ha due cani, due pappagalli, due scoiattoli, un coniglio e diversi acquari. Pare anche, ma non lo abbiamo verificato, che abbia anche lei un tatuaggio, poco sopra il cuore, che recita parte del 26 canto dell’Inferno: “Fatti non foste a viver come bruti”. Forse vivere come modella?

Segue poi Esterina Rumè, Miss Eleganza Sicilia, di Modica (RG). Esterina ha 19 anni, capelli castani occhi marroni ed è alta 1.70. E’ studentessa al Liceo delle Scienze Umane e delle Scienze Sociali (il vecchio Magistrale, per capirci meglio). Manco a dirlo che pratica fitness per mantenersi in linea e non disdegna di pensare che la moda possa essere nel suo futuro. “Prima però vorrei realizzarmi come persona” ha però detto durante le selezioni. La famiglia Rumè, in senso ampio, non è nuova a Miss e Mister, perchè un secondo cugino di Esterina, che vive però a Ventimiglia e non in Sicilia, Emanuele, è stato anche lui un partecipante a Mister Italia nel 2011 arrivando alle fasi finali.  Esterina ed Emanuele, però, ancora non si sono mai incontrati.

Di Alcamo (TP) è Luana Filippi, Miss Deborah Milano. Alta 1,69 ha 18 anni, capelli biondi e occhi verdi, è studentessa al liceo psico-pedagogico.

Fabiola Speziale, che è arrivata a Jesolo con la fascia di Miss Miluna Sicilia, è di Ribera (AG). Fabiola è una stangona di 1.76mt, con capelli castani e occhi marroni. Diplomata al liceo scientifico, manco a dirlo ha esperienze come indossatrice ma è anche una provetta pianista. Pratica anche pallavolo.

Infine, last-but-not-leat, Stefania Vincenzi, Miss Forme Morbide. Stefania viene da Priolo Gargallo (SR), ed ha 19 anni ed è alta 1.65mt. Anche lei diplomata, in Lingue e con la speranza di entrare a Medicina. Stefania ha una storia particolare perchè la sua presenza qui è in memoria e dedica alla mamma, Maria Grazia Trecarichi che è morta durante l’incidente della Costa Concordia: Stefania ed il ragazzo si sono salvati, la mamma è deceduta. La mamma aveva questo desiderio e Stefania ha voluto accontearla.

Ma il gruppo delle e dei siciliani non si ferma alle sole 6 miss.

Intanto, la miss uscente, Giusy Buscemi – bellezza straordinaria pure lei – è di Menfi (AG) ed ha appunto vinto la fascia lo scorso anno. Giusi sarà presente, ovviamente, alla finale perchè dovrà consegnare formalmente la fascia alla nuova Miss Italia. Giusi ha avuto un anno impegnativo quest’anno, sotto la guida della Miren, la società di Patrizia Mirigliani che gestisce “l’anno da miss” per le ragazze vincitrici. Da domani, quando non sarà più miss, l’aspetta un futuro da attrice in qualche fiction. “Mi sto preparando proprio per questo” ha detto. La famiglia, il papà Giacomo e la mamma Lina Di Blasi hanno vissuto con tranquillità quest’anno da miss della figlia ma sanno che anche dopo, la figlia ha spiegato le ali per la sua avventura nello spettacolo.

Con Giusy, altra ex miss Francesca Chillemi, Miss Italia 2033. Francesca è di Barcellona Pozzo di Gotto (ME). Ha avuto la fascia nel 2003 e da allora ha fatto tanta strada nel mondo dello spettacolo. A Jesolo sarà sul palco a presentare insieme a Massimo Ghini e Cesare Bocci. Il quale, Cesare Bocci è, per ricordarsi, il “Mimì Augello” della serie “Il Commissario Montalbano”.

Ma non solo sullo “stage” ma anche nel back stage ci sono siciliani.

Tra lo staff dei parrucchieri di Wella Professional, 18 tra i migliori parrucchieri di tutta Italia,  ci sono due siciliani, Vincenzo Salato e Salvo Castiglione che rappresentano la Sicilia, orientale e occidentale.

Vincenzo è titolare di un salone a Castelvetrano (TP) e fa parte del gruppo “Enzo Coppola”; Salvo è di Catania del salone “New Hair”. Vicenzo e Salvo sono dei veterani di questa manifestazione e da anni mettono le mani in testa alle miss. “Quello che cerchiamo di fare – dice Vincenzo – è di valorizzare la bellezza di queste ragazze adattando però anche alle esigenze televisive l’immagine di ognuna”. Immagine, peraltro, che è studiata dalla produzione per cui ogni ragazza ha in pratica una specie di “scheda” che ne valorizza l’immagine.

Anche tra le truccatrici presenza di siciliani. Anzi, siciliana. E’ Laura Nastasi, rossissima di capelli e verde di occhi. Laura lavora per Deborah con la RomEur Academy. “Anche noi dobbiamo valorizzare la bellezza di questa ragazze – dice Laura – cosa peraltro facile perchè sono tutte giovanissime ed hanno una pelle quasi perfetta. A noi il compito di mettere in evidenza i tratti di ciascuna, senza appesantirle. Devono rimanere ragazze e non essere signore”.

 

Maurizio La Micela