Un pubblico davvero numeroso ha partecipato, la sera dello scorso giovedì 15 luglio, alla presentazione del libro di Marco Sammito, patrocinata dal Comune di Modica e organizzata dalla casa editrice Incipit23.

L’atrio del Palazzo San Domenico, sede comunale, si è riempito di amici, gente del luogo e persone che hanno a cuore il passato e il destino della città che è protagonista del libro.

La serata si è aperta con le parole della moderatrice della serata Viviana Sammito, giornalista e figlia dell’autore di Modica – Storie di vita e altre dolcezze.




Sul palco insieme con l’assessore alla Cultura Maria Monisteri, ha parlato di Marco Sammito (che per trent’anni e fino a un mese e mezzo fa è stato capo ufficio stampa del Comune di Modica) rimarcandone le doti di narratore e soprattutto di cercatore di storie dei protagonisti, uomini e donne, che sono vissuti in questa città.

Quindi è stata la volta di Maurizio Crosetti che ha curato la prefazione al libro. Per il giornalista, prima firma del quotidiano La Repubblica, il merito di Marco Sammito è quello di aver scritto, raccontato, ma soprattutto salvato storie e personaggi che altrimenti sarebbero andate perdute. E di averlo fatto con uno stile che non è più da giornalismo di indagine, ma da scrittore vero. Lo dimostrano il taglio del dire e la narrazione dei particolari che fanno del libro un tentativo riuscito di entrare nell’intimo delle persone per descriverne forza e debolezze.

L’ironia affettuosa è senz’altro uno dei punti di forza di Modica – Storie di vita e altre dolcezze. E il pubblico ne ha avuto riprova immediata, applaudendo ai vari passaggi della lettura, magistralmente interpretata dall’attore Marcello Sarta, di “Annibale, le Alpi e lo Spumone di Caffè”, uno tra i più divertenti dei dodici racconti della raccolta.

Sammito conversa con Crosetti

Italo Calvino nelle sue “Città invisibili” ha descritto la città come il rapporto tra il territorio e quanto vi è vissuto sopra. Ed è proprio al concetto Calviniano di città che l’autore si è richiamato per scrivere Modica – Storie di vita e altre dolcezze, presentando una città sulla città, in una stratificazione di luoghi, ma anche di persone che con il loro fare hanno costruito l’identità stessa di Modica. Di questo ed altro hanno parlato Sammito e Maurizio Crosetti sul palco nella loro stimolante conversazione.

Raccontare luoghi, uomini e donne è stato come

Continua a leggere NoveTv

la nostra Lettura diventa Premium

Sostienici o Accedi per sbloccare il contenuto!


SOSTIENICI


Hai perso la password?