Lo stato di agitazione è stato proclamato dagli operatori ecologici della Ditta ECO.S.E.I.B. srl di Giarratana che gestiscono il servizio NU a Scicli. Alla base della protesta il mancato pagamento degli stipendi malgrado il Comune di Scicli ha effettuato un mandato di pagamento di € 138.296,92 all’ Impresa ecologica.
Dopo l’ennesima denuncia, relativa alle inadempienze contrattuali (C.S.A.), la Fp CGIL ha chiesto al Prefetto di Ragusa, di convocare tutte le parti interessate al fine di affrontare alcune problematiche rimaste aperte e che si trascinano da molto tempo.
Ci riferiamo soprattutto ai continui ritardi nei pagamenti degli stipendi e la mancata corresponsione dell’indennità Qualità prestazione (anno 2011, 2012 ), degli scatti di anzianità, al mancato riconoscimento di alcune qualifiche e dei part-time.
Altresì, si chiede al Comune di Scicli, di non emettere più mandati di pagamento in favore della ECO-SEIB, non prima di aver effettuato i bonifici o aver consegnato ai lavoratori gli assegni e le relative buste paghe