Tra i reati contestati dalla Procura di Firenze all’ex Premier Silvio Berlusconi c’è anche il fallito attentato al giornalista Maurizio Costanzo, che il 14 maggio ’93 sfuggi all’esplosione di un’autobomba a Roma.

E’ quanto si evince dalla documentazione rilasciata dai pm del capoluogo toscano che indagano sulle stragi mafiose del ’93 ai legali dell’ex presidente del consiglio, depositata alla Corte d’Assise d’appello di Palermo nel processo sulla trattativa Stato-mafia.

La notizia viene resa nota dall’ANSA