di seguito il comunicato stampa dell’amministrazione




“Apprendiamo la decisione della lista civica Cittadini per Scicli di lasciare la coalizione che ha dato vita al progetto politico della legislatura in corso, con la richiesta, rivolta all’assessore al bilancio, di lasciare l’incarico. Ne prendiamo atto con la coscienza pulita di chi sa che in questi due anni e mezzo, e sino a fine legislatura, ha lavorato e lavorerà avendo come stella polare alcuni principi della Pubblica Amministrazione: legalità, e rottura con logiche e interessi del passato che hanno portato, lungo una continuità politico-gestionale, allo scioglimento degli organi democratici di questa città”.

E’ netto il commento del sindaco di Scicli, Enzo Giannone, alla notizia della uscita di scena della lista civica. “Insieme a un gruppo di giovani volenterosi che amano Scicli, abbiamo scelto di sacrificare il nostro lavoro, le nostre famiglie, il nostro tempo libero per dare a questa comunità una idea diversa di futuro, di pari opportunità per tutti, rompendo privilegi, comitati d’affari, lobby, gruppi di interesse. Lo abbiamo detto, che saremmo stati diversi, nuovi, moderni, discontinui col passato. E lo abbiamo fatto. Prendendoci le nostre responsabilità di fronte alla città e alla storia. Su questa linea non ci facciamo intimorire né condizionare. Se un senso ha amministrare Scicli, questo senso è nel voltare pagina rispetto a una storia -ahinoi anche recente- che contiene momenti bui, e da interpretare nella loro contraddittorietà. Si va avanti tenendo la barra dritta e chiediamo, a chi crede nel rinnovamento della politica, di essere al nostro fianco”. Il sindaco prende atto delle dimissioni dell’assessore al bilancio, che ha gestito su delega del Sindaco dossier fondamentali nella più totale agibilità e autonomia, e annuncia il nome del nuovo assessore, la dottoressa Marina Iabichino, cui vengono assegnate le deleghe a Finanze e Tributi, Ced e Controllo interno di gestione.




La dottoressa Iabichino è una giovane commercialista, di indiscussa preparazione, revisore contabile.

Il sindaco trattiene per se la materia Affari generali e Personale, dove ritiene di mettere a disposizione dell’Ente in un settore dove si soffrono ritardi consistenti, le sue competenze e lunga esperienza di dirigente della Pubblica Amministrazione. Resta ferma l’intenzione del sindaco di avvalersi quanto prima della possibilità, prevista dalla nuova normativa, di inserire in giunta un quinto assessore al fine di aumentare le competenze presenti in amministrazione, e di coinvolgere, nella collaborazione amministrativa, nuovi soggetti portatori di interessi diffusi e legittimi all’interno del contesto socio-politico della città