Il sindaco di Scicli, Enzo Giannone, ha scritto ai vertici siciliani dell’Ast per segnalare i ripetuti e gravi disservizi del trasporto pubblico con particolare riferimento alle corse fruite da studenti pendolari che da Scicli hanno necessità di raggiungere le sedi scolastiche nei comuni della provincia, Modica e ragusa in particolare.

Il Sindaco ha lamentato un aumento delle tariffe degli abbonamenti a fronte invece di continui ritardi quotidiani delle corse, alcune delle quali vengono soppresse e modificate addirittura senza preavviso.

Inoltre, è impossibile per gli studenti che fruiscono del servizio urbano Scicli-Jungi di accedere a un abbonamento mensile.

Il primo cittadino chiede all’Ast di risolvere questi problemi che pregiudicano uno dei diritti fondanti del principio di cittadinanza, il diritto allo studio.