Il presidente della commissione regionale Antimafia, Claudio Fava, ha deciso di dare un seguito all’inchiesta sullo scioglimento del consiglio comunale di Scicli del 2015. Se all’interno della relazione sul ciclo dei rifiuti in Sicilia il caso Scicli è trattato in relazione all’impianto Acif (si parla appunto di rifiuti), adesso la Commissione si concentrerà sulle ombre che portarono allo scioglimento. Fava ha  annunciato che saranno ascoltati prefetti, politici e anche il ministro di allora Angelino Alfano. Le audizioni avranno inizio giorno 13 maggio con l’audizione del maresciallo Sebastiano Furnò (che nel corso del processo Eco ha parlato dell’interessamento dei servizi segreti su Scicli) e l’avvocato Bartolo Iacono.

Intanto Novetv domani pubblicherà un primo articolo inchiesta sulla vicenda dello scioglimento. Sarà un lavoro a puntate, nella prima parte si parlerà del periodo che va dall’ultima parte della  legislatura Falla alle dimissioni di Susino.