L’amministrazione comunale di Scicli è già proiettata alla Fase Tre, di rilancio dell’economia turistica della città dopo il lockdown degli scorsi due mesi.

“Una vacanza indimenticabile, siamo sicuri!”, è uno dei claim su cui si punterà, giocando sul doppio significato della parola “sicuri”.

La provincia di Ragusa è una delle meno contagiate in Italia e la curva epidemica ha segnato una netta regressione (vedi grafici in allegato). La Sicilia più in generale ha risposto con fierezza all’avanzare del Covid, ospitando il famoso paziente di Bergamo, la cui lettera di ringraziamento è un Manifesto dell’accoglienza nell’Isola.




Quali sono i punti di forza su cui la giunta Giannone punterà? “La sicurezza, la pulizia, il distanziamento fanno di Scicli un territorio VirusFree -afferma l’assessore allo sviluppo economico Emilia Arrabito-. Un basso indice di inquinamento atmosferico, una vita sociale poco frenetica, una gestione degli spazi diversa da quella di Regioni come la Lombardia, hanno favorito una diffusione blanda del Virus, che dilaga in aree molto inquinate e a temperature basse”.

Il Comune ha in programma di porre in atto azioni di marketing e comunicazione funzionali a sostenere la futura domanda turistica creando la narrazione necessaria a rassicurare viaggiatori e turisti, ben sapendo che le promozioni sui prezzi da sole non bastano.