Perdurano i problemi idrici a Scicli. A rimanere senza acqua nei serbatoi ora sono i residenti del quartiere Jungi. Ma i problemi idrici in città erano iniziati lo scorso fine settimana, quando tutte le abitazioni del centro storico sono rimaste con i rubinetti asciutti.

Da ieri sera il problema si è spostato nel nuovo quartiere delle città, molte le persone anziane impossibilitate a recarsi nella postazione dove il Comune ha posizionato l’autobotte per rifornirsi con bidoni.

Per tornare ad una situazione di normalità saranno necessarie almeno 24 ore.

Riceviamo in redazione diverse segnalazioni, un cittadino ci scrive: “Un tempo quando accadevano questi disservizi era il Comune a rifornire i cittadini, a portare l’acqua nei serbatoi delle abitazioni. Oggi ciò non avviene,  si preferisce lasciare le persone a casa senza acqua con queste temperature. E poi li senti parlare di accoglienza!”

Un’altra email: “Sono un residente di Via Primula, un giorno a settimana ci lasciano con i rifiuti davanti alla porta, spesso ci lasciano senza acqua oppure come accade in inverno con acqua sporca. Ma lo sconto su fattura di questi disservizi quando? Sono bravi solo a mandare le bollette e a votare gli aumenti delle tasse, poi quando rimani senza una goccia di acqua non è colpa loro, ma del guasto.”