“Questa non è la mia vittoria, ma la vostra, la vittoria della gente. Sono stati mesi pieni di incontri nei quartieri, nelle contrade e nelle borgate. Non potrò mai dimenticare i sorrisi e la felicità sui volti, la grande partecipazione e le parole di gentilezza dei miei concittadini. Ho sempre trovato un’accoglienza speciale e di questo ne sono profondamente grato.

Ringrazio la mia squadra, i candidati delle liste a mio supporto e tutti coloro che ci hanno sostenuti. Il più grande e sincero ringraziamento va a voi miei concittadini, a quei 5129 voti che hanno permesso questa vittoria della gente per la gente.

L’ho già fatto di presenza ieri sera, ma lo ribadisco perché lo merita: complimenti a Caterina Riccotti ed alla sua squadra per l’appassionante campagna elettorale che hanno condotto.

In questa nuova fase politico-amministrativa, considerata la difficile situazione in cui versano l’Ente e la città, auspico che si possa andare oltre gli steccati ideologici e le contrapposizioni da campagna elettorale. Chi ha ricevuto l’onere e l’onore di gestire la Cosa Pubblica deve porre al centro l’interesse superiore della collettività. Sotto questo punto di vista, io e la mia squadra siamo e saremo aperti a quel contributo di idee che arriveranno anche dall’esterno della coalizione di governo.

Abbiamo ardue sfide davanti a noi ma, tutti insieme, abbiamo l’obbligo morale di provare a superarle. Gli strumenti non mancano, a partire dai fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e dai finanziamenti regionali. Il più importante cambiamento nell’azione amministrativa starà proprio nella capacità di recepire questi finanziamenti e sviluppare i necessari progetti per dare risposte concrete ad una città che necessita di importanti opere di riqualificazione urbana e recupero dei nostri beni culturali.




Sono onorato della fiducia che mi è stata concessa dagli sciclitani e, come ho già detto in campagna elettorale, ora è tempo di cambiare musica, tornando ad ascoltare i cittadini, dialogare con loro e dare risposte certe ai problemi più urgenti. Nei prossimi giorni farò una ricognizione del territorio e degli uffici per avere piena contezza di tutte le più importanti urgenze amministrative, così da poterci rimboccare le maniche e metterci subito a lavoro non appena io e la mia squadra assessoriale saremo nel pieno delle nostre funzioni amministrative.

Grazie Scicli!”

Mario Marino