Ha riaperto le porte ai visitatori il Convento della Croce di Scicli.

Nei giorni scorsi era stato chiuso a causa della mancanza di acqua. Nello storico Convento sciclitano non si potevano utilizzare quindi i servizi igienici.

Alla notizia della chiusura del sito per carenze igienico sanitarie disposta dal direttore del Parco Archeologico di Kamarina e Cava Ispica, Domenico Buzzone, numerose sono state le polemiche.

Il Comune ha così provveduto ad inviare l’autobotte e il sito è tornato fruibile.