La Bandiera Blu per il mare pulito sventola su Sampieri, Punta Pisciotto e Costa di Carro.

Una cerimonia partecipata e popolare ha dato il benvenuto al riconoscimento della Fee, il primo nella storia per Scicli.

Alla presenza del sindaco Mario Marino, della sua squadra di assessori, dei consiglieri comunali, dei dirigenti e dei funzionari dell’ufficio tecnico, delle autorità militari e religiose, delle dirigenti scolastiche e di tutto l’associazionismo che si occupa di temi ambientali, è stata celebrata ieri la cerimonia dell’alzabandiera, davanti a tanti villeggianti, residenti, turisti e persone appassionate ai temi del mare e dell’ambiente.

La Bandiera Blu è un protocollo di buone prassi che permettono alle amministrazioni locali di misurarsi sugli obiettivi della Governance del territorio, e in questo senso il modello di cura per il mare è destinato a estendersi prima o poi ai territori rurali.

Il sindaco Mario Marino, visibilmente emozionato e soddisfatto, ha ripercorso la lunga cavalcata che in pochi mesi ha permesso al Comune di soddisfare i 32 requisiti richiesti per l’ottenimento dell’ambito riconoscimento. Parole di elogio ha speso per l’assessore Enzo Giannone, che ha creduto nel progetto, per tutti i funzionari dell’Ufficio tecnico, per il Libero Consorzio di Ragusa, e per il professore Corrado Monaca, che come un Virgilio ha guidato l’amministrazione in questo difficile percorso a ostacoli.

Don Franco Cataldi, parroco di Sampieri, ha detto che la Bandiera Blu è per Sampieri la testimonianza della “cura del Creato” e ha benedetto la Bandiera. “Se le tartarughe scelgono Sampieri per i loro nidi, vuol dire che questo è un angolo di paradiso”, ha affermato il sacerdote.

Entusiasmo e orgoglio nei tanti cittadini presenti per questo risultato che prelude, nel 2025, ad altri riconoscimenti per la costa di Scicli.

Il professore Corrado Monaca ha spiegato come la Bandiera per Sampieri permetta alla provincia di Ragusa di raggiungere un record: con il filotto di Bandiere Blu da Ispica al confine col territorio di Santa Croce, il 79% della costa provinciale è baciata dalla Bandiera, la percentuale più alta in Italia.

Un ultimo punto di orgoglio. Delle 14 Bandiere Blu siciliane, 5 sono nel ragusano.

La festa si è conclusa con il taglio di una torta. Di colore Blu.