La prima edizione del Festival di Sant’Antuninu si terrà a Scicli, in via Aleardi, dal 13 al 16 giugno. Un evento nuovo, unico nel suo genere, che mira a celebrare e rivitalizzare una delle zone più affascinanti della città attraverso una serie di iniziative culturali, artistiche e gastronomiche.

Il Festival si propone di animare e far vivere una delle zone più belle di Scicli creando elementi narrativi fedeli all’identità del posto, luogo di frontiera aperto e inclusivo. La festa propone stimolanti contaminazioni tra diversi linguaggi: dalla narrativa e visual art, nelle sue diverse declinazioni, alla musica siciliana interpretata da Cico Messina e Libero Reina, due dei migliori artisti emergenti della regione, e infine alla cucina, in un inedito connubio tra tradizione e sperimentazione.

Eventi in Programma

L’inaugurazione del Festival avrà luogo giovedì 13 giugno alle 19:00 con Miracoli: una piccola esposizione di opere di arte visiva e installazioni dedicate al famoso Santo dei miracoli.

8 Artisti si interrogano sulla spiritualità e sui miracoli del Santo. L’esposizione sarà allestita nel giardino adiacente via Aleardi, offrirà un percorso suggestivo tra arte e spiritualità. Ad allietare l’esposizione ci penserà Mirko Fanciullo grazie alla sua selezione di dischi dimenticati.

Le giornate di venerdì 14 e sabato 15 saranno dedicate all’esperienza gastronomica del Pane di Sant’Antonio: diversi chef locali reinterpreteranno questo simbolo della tradizione del meridione, combinando sapori antichi e innovativi in un’esplosione di gusto. La serata sarà allietata da esibizioni live degli artisti siciliani Libero Reina e Cico Messina e dai dj set in vinile di Terramatta, Ciccio Fresco e dj Tommà che porteranno vivacità in via Aleardi.

Il Festival culminerà domenica 16 con il Pranzo dei Miracoli, un evento culinario popolare che inizierà alle 13:13 (in onore alla Tredicina di Sant’Antonio). Quattro chef interpreteranno a sorpresa i miracoli di Sant’Antonio attraverso le loro creazioni culinarie. Trasformeranno le storie millenarie del santo in piatti eccezionali che affascineranno tutti i sensi.

Sant’Antuninu è un’opportunità per immergersi nella cultura e nelle tradizioni di Scicli e, perché no, scriverne di nuove.

Il Festival è organizzato dall’Associazione Scicli Smart che da quasi 10 anni si dedica con passione alla valorizzazione del territorio di Scicli attraverso una serie di iniziative, tra cui la creazione della mappa turistica, gratuita e indipendente, della città di Scicli.