I beddi

Si lavora a grande ritmo a casa dei tarantolati sciclitani. Dopo aver reso nota la data del “Taranta Sicily Fest” 2014, l’11 agosto, “Barocco Eventi”, che ha ideato e organizzato la manifestazione, comunica il nome del primo gruppo che si esibirà quest’anno. Si tratta de: “I Beddi – Musicanti di Sicilia”.

Da anni il gruppo di Musicanti di Sicilia i Beddi si impegna nel riproporre e innovare la musica siciliana cercando di renderla attuale, muovendosi tra sonorità antiche e melodie moderne, per gioco e per amore della loro terra d’origine.

Nel 2010 i Beddi partecipano all’11a edizione del Festival Della Nuova Canzone Siciliana -Premio Trinacria- in onda su Antenna Sicilia con il Brano Tarantella blues (video sotto)

Nel dicembre del 2012 esce il secondo lavoro discografico dedicato alla tradizione del Natale: “E falla bedda la ninnaredda” rivisitazione del primo: “Dedicato a Rosa Balistreri – canti e cunti del Natale siciliano” pubblicato nel lontano 2006.

Il Gruppo ha all’ attivo una ricca produzione discografica di brani appartenenti alla tradizione del Natale Siciliano, Dedicato a Rosa Balistreri, un disco promozionale dal titolo DuCantiE’nCuntu e una partecipazione alla compilation Siciliae-Antologia della Musica Siciliana. Hanno realizzato la colonna sonora di un DVD-documentario sulla Sicilia, Barocco e Mascheroni – viaggio per immagini nella Sicilia barocca, e nel 2010 la sigla televisiva di Scrusciu, un programma di informazione della tv siciliana Sestarete. Intensa l’attività concertistica con la partecipazione a numerosi festival internazionali di musica popolare in molte regioni italiane e all’estero in Danimarca, Austria, Belgio, Olanda, Spagna, Tunisia, Malta, Malesia.

La band:
Mimì Sterrantino: Voce, Chitarra acustica, Armonica, Mandolino
Davide Urso: Voce, Tamburi a cornice, Marranzani, Mandolino, Chitarra battente
Giampaolo Nunzio: Voce, Organetto, Zampogna, Friscalettu e Fiati
Pier Paolo Alberghini: Contrabbasso
Ospiti Alessio Carastro: Batteria Etnica, Congas, Djambè, Percussioni
Ciccio Frudà: Mandola, Chitarra battente, Ukulele, Chitarra elettrica

La novità di quest’anno è il cambio di location. Villa Penna che ha ospitato le precedenti tre edizioni non è in grado di contenere le migliaia di persone che arrivano da tutta la Sicilia e anche da oltre lo stretto. Gli organizzatori stanno vagliando alcune ipotesi. E’ probabile Via San Bartolomeo, che l’anno scorso ha ospitato il concerto di Vinicio Capossela.

Nelle prossime settimane ne sapremo di più.