Tra gli assessori designati dal candidato sindaco Carmelo Vanasia c’è Michele Roccaro. A lui, in caso di elezione, saranno conferite le deleghe al CED (Centro elaborazione dati) e allo Sport. La scelta di questi settori non è arrivata a caso, ma Vanasia riconosce a Roccaro le competenze adeguate per ricoprire tale ruolo, competenze acquisite grazie ad una lunga esperienza nella gestione della cosa pubblica.

Michele Roccaro, infatti, è dipendente del Ministero della Difesa  e da anni si occupa di digitalizzazione e formazione.

«Lo snellimento dell’apparato burocratico – spiega Michele Roccaro, candidato al consiglio comunale nella lista Progetto Civico per Scicli- è il primo passo per riuscire a dare a risposte in ogni settore. Nel mio lavoro mi occupo proprio di questo e sono convinto di poter dare un apporto considerevole nei processi di trasparenza, sicurezza e digitalizzazione all’interno della macchina comunale. Più pratiche vengono fuori dall’Ente, più si riuscirà a concretizzare iniziative e progetti a beneficio di tutta la Comunità sciolinata. Oggi, invece, uno dei problemi più importanti è che non ci sono dipendenti preparati in maniera adeguata sui processi in questione per cui vi sono pratiche che giacciono per anni nei meandri degli uffici comunali a discapito dei cittadini che vorrebbero risposte celeri. È per questo, quindi, che un aspetto fondamentale è quello della formazione dei dipendenti al fine di rendere l’apparato burocratico più efficiente, efficace e snello».

Michele Roccaro si è speso molto anche per il sociale avendo fondato una propria associazione: «Sono sicuro – dice- che con il progetto del candidato sindaco Carmelo Vanasia, riusciremo a dare risposte anche in questo settore da anni, di fatto, abbandonato. Da questo punto di vista c’è un treno che sta passando e che non possiamo assolutamente perdere, sto parlando dei fondi del Pnrr, ma anche in questo caso occorre una preparazione adeguata per la formalizzazione dei bandi, altrimenti basta poco per rimanere fuori dai giochi».