rubinoEventi d’arte, degustazioni di vini, monumenti barocchi fruibili. Per tre giorni, dall’1 al 3 novembre, Scicli ospiterà “Rubino – rotte del vino”, il primo evento che darà inizio all’esperienza di SEM, Spazio Espressivi Monumentali, il gruppo informale di giovani dalle diverse professionalità che è nato da qualche mese per rilanciare l’offerta turistica e culturale della città. Palazzi, conventi, piazze, colline e punti panoramici tra i più belli del Val di Noto saranno i pilastri del “Parco Monumentale” di Scicli, contenitore d’eccellenza dedicato al vino e alla cultura reso vivo dal gruppo SEM con l’intento di trasformare i monumenti vuoti, e a volte chiusi, in luoghi di vetrina e incontro.

“Rubino – Rotte del Vino” animerà la città e le colline, dalle 10 alle 18, riempiendo di produttori e appassionati del vino le vie barocche della città, dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, anima degli scenari televisivi del Commissario Montalbano. Tutto sotto la luce del Mediterraneo, in “una delle città più belle del mondo” come scrisse Elio Vittorini. La manifestazione nasce per soddisfare i viaggiatori più esigenti, trasmettendo loro le sensazioni migliori della cultura, della luce e dei sapori sciclitani.

SEM ha pensato così di invitare al suo primo appuntamento i migliori produttori di vino siciliani legandoli alla Carta dei Sapori di Scicli, grazie al supporto scientifico dell’Associazione Italiana Sommelier (AIS) sezione Sicilia e alla partnership con l’azienda “Gli Aromi” di Russino. Teatro principale di questo connubio sarà uno dei più suggestivi monumenti siciliani: il panoramico Convento di Santa Maria della Croce che ospiterà degustazioni di vino e prodotti tipici. Ma le iniziative di “Rubino – Rotte del Vino” si diffondono in tutta la città. In Via Nazionale, nei locali del Centro Incontro, avranno luogo le degustazioni guidate a cura di Camillo Privitera, presidente regionale dell’Associazione Italiana Sommelier che organizzerà anche un minicorso, teorico e pratico, di avvicinamento al vino le cui adesioni devono pervenire entro il 28 ottobre. Trait d’union tra i luoghi del parco monumentale di Scicli sarà il “Percorso d’Arte Contemporanea” con interventi Site Specific lungo tutta la città. La selezione di ristoranti di SEM propone menù dai 5 ai 50 € e cene a tema (anche per celiaci e vegani) nelle quali abbinare i vini presenti a “Rubino – Rotte del Vino”, con la possibilità di incontrare direttamente i produttori.

L’evento si sposa anche con la musica: note jazz risuoneranno a Palazzo Spadaro nella serata dell’1 novembre mentre il 2 novembre è previsto un evento musicale ad ingresso gratuito in centro storico. SEM propone Scicli quale meta di una nuova esperienza sensoriale e lo fa con i “Soggiorni Rubino” a partire da 99 € a persona, servizio navetta per eventi in collina, ingresso evento e mappa gratuiti. Ticket degustazioni food e wine da 5 a 10 euro.

Rubino è anche social con continui aggiornamenti durante la tre giorni da seguire facilmente usando l’hashtag #SEMrubino sui profili Facebook, Twitter, Instagram e Google+.

www.semscicli.it