Porre fine all’annoso problema delle bollette idriche che risultano troppo esose per la cittadinanza sciclitana.

Su questo argomento si è tenuto un incontro tra la delegazione della CGIL di Scicli, guidata dalla responsabile della camera del lavoro, Graziana Stracquadanio, quella della CISL di Scicli, con il responsabile cittadino Angelo Galanti, da Valeria Drago responsabile del settore tributi, e dal vice sindaco Caterina Riccotti.

I rappresentanti sindacali hanno illustrato i motivi della richiesta dell’ incontro evidenziando alcuni punti cruciali, tra i quali:




1) lettura annuale dei contatori al fine di fare corrispondere le bollette sulla base del consumo effettivo nell’anno;

2) nel caso in cui l’ente non ha la possibilità di effettuare la lettura del contatore annualmente, i consumi devono essere ripartiti negli anni in misura uguale;

3) dare al cittadino la

Continua a leggere NoveTv

la nostra Lettura diventa Premium

Sostienici o Accedi per sbloccare il contenuto!


SOSTIENICI


Hai perso la password?