Nella seduta del 30 luglio, il Consiglio Comunale ha approvato le tariffe della tassa sui rifiuti (TARI). La civica assise, ha definito le agevolazioni TARI 2021 da riconoscere alle utenze domestiche e non domestiche per l’emergenza Covid -19.

UTENZE NON DOMESTICHE

L’Amministrazione comunale intende adottare alcune misure di tutela e di sostegno volte a mitigare per l’anno 2021, limitatamente al primo semestre, per quanto possibile, la situazione di criticità e gli effetti negativi che si sono prodotti sulle varie categorie di utenze non domestiche che sono state costrette a chiudere le proprie attività o comunque a contingentare gli ingressi alle stesse a causa dell’emergenza sanitaria, a seguito delle limitazioni introdotte a livello nazionale dai provvedimenti normativi adottati per contrastare l’emergenza da COVID-19.




Nella fattispecie, le riduzioni della Tari per l’anno 2021 da destinare alle attività economiche, fanno registrare uno sconto pari al 100% della quota variabile, per le attività interessate da provvedimenti di chiusure obbligatorie per emergenza Covid19, mentre per le attività non soggette a chiusura, ma interessate alle restrizioni della pandemia (calo del fatturato pari almeno al 30%), avranno una riduzione del 60% della quota variabile Tari.

UTENZE DOMESTICHE

L’emergenza epidemiologica da Covid-19 ha comportato un

Continua a leggere NoveTv

la nostra Lettura diventa Premium

Sostienici o Accedi per sbloccare il contenuto!


SOSTIENICI


Hai perso la password?