In un clima di confronto e dialogo, si è tenuto un nuovo incontro tra i rappresentanti di Scicli al Centro, Libertà Popolare, Obiettivo Comune e SiAmo Scicli. Dopo la pausa estiva, i quattro movimenti civici hanno deciso di incontrarsi nuovamente per consolidare il già avviato confronto per sviluppare un percorso comune in vista delle prossime Amministrative.

“È necessario cambiare passo – si legge in un comunicato stampa redatto a fine confronto dai 4 Movimenti -, guardare le cose con grande impegno, coraggio e senso di responsabilità.  In linea con questo spirito, i rappresentanti delle liste civiche hanno ribadito l’importanza di dare priorità a tre elementi chiave: dialogo, ascolto e concretezza. Infatti, come già evidenziato nei precedenti incontri, è fondamentale che le porte del Comune vengano aperte al singolo cittadino, che deve poter interloquire con gli amministratori. Non solo, devono essere gli stessi amministratori a recarsi periodicamente in ogni quartiere e borgata per ascoltare i cittadini e risolvere eventuali criticità. Un vero e proprio nuovo patto di collaborazione tra l’Ente ed il cittadino, in cui il Comune è al servizio del cittadino e non viceversa.







Nel corso dell’incontro, particolare attenzione è stata posta sull’iter delle opere pubbliche in Città, alcune delle quali completate ma non usufruibili, comprese le strutture sportive situate a Jungi e nelle borgate. Analoga attenzione è stata riservata allo stato di salute dell’economia e del turismo cremisi, che potrebbero giovare di un nuovo periodo d’oro con le opportunità legate alle future risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), alla partecipazione ai bandi europei ed alla corretta recezione dei finanziamenti regionali.

Considerato l’esito positivo di questo nuovo incontro tra i nostri movimenti civici – si legge ancora nel documento -, siamo fiduciosi circa una prosecuzione del dialogo che è stato avviato. In questo senso, seguiranno nuovi momenti di confronto, aperti anche al contributo di altri gruppi civici, senza veti preconcetti, nell’ottica di una quanto più ampia partecipazione delle migliori energie civiche della Città ad un progetto di buonsenso e concretezza che ponga al centro Scicli e gli sciclitani.

Siamo convinti del fatto che, indipendentemente dal colore politico di appartenenza, sia compito di chi assume la missione della gestione della Cosa Pubblica, guidare, con aspirazione, coraggio e responsabilità, la comunità verso il complessivo rilancio politico, morale ed amministrativo che merita.”