tasse«In Italia, gran parte dei cittadini non sanno quale è la differenza tra imposta e tassa.

L‘imposta è un tributo rivolto alla copertura finanziaria della spesa pubblica.                                       La tassa invece è un tributo dovuto come corrispettivo per la prestazione di un servizio pubblico  reso  a  richiesta del cittadino e caratterizzato dalla “divisibilità”, cioè dalla possibilità di essere fornito a un singolo soggetto Soltanto i servizi pubblici divisibili, possono essere finanziati mediante tasse, quali ad esempio istruzione, università, sanità.

Pertanto non si comprende in base a quale logica è stata introdotta  la “Tassa sui Servizi Indivisibili” (Tasi) una tassa che è una contraddizione  in termini. perché è destinata a coprire i costi dei servizi indivisibili”, i quali, per la loro natura di indivisibilità, dovevano invece essere finanziati attraverso le imposte.

 

Il primo interrogativo: se i servizi coperti dalla Tasi  sono indivisibili, come si fa a dividerli ed  imputare a ciascun contribuente la parte di servizio fruito e consequenzialmente l’importo che  deve pagare ? Per noi comuni mortali resta un mistero.

 

Evidentemente abbiamo  una classe politica  di governo che ha la capacità di dividere l’indivisibile, dobbiamo quindi annunciare al mondo intero che in Italia abbiamo fatto una nuova scoperta:  la formula matematica che divide l’indivisibile.

 

Il secondo interrogativo: sulla base di quale criterio viene individuato chi fruisce i suddetti servizi ? Sembra logico che detti servizi siano fruiti da tutti i cittadini. Allora perché devono pagare la Tasi soltanto i proprietari di seconde case, fabbricati rurali ed aree edificabili ?

La verità è che dovevano finanziare i Comuni e si sono inventati prima la patrimoniale sugli immobili (ICI-IMU) e poi la Tasi dopo aver prodotto il dissesto degli Enti Locali. Il sistema fiscale italiano è congegnato in modo da colpire i meno abbienti e gran parte del ceto medio. Naturalmente coloro i quali hanno alti redditi (casta politica – burocrati e privilegiati di ogni genere) possono pagare le tasse e gli restano abbastanza denari per vivere negli agi e nei lussi, mentre gli altri possono svendere le proprietà per pagare le tasse. Ciascuno si interroghi a quale delle due categorie appartiene. A proposito la Tasi l’ha inventata il PD ed  i suoi reggicoda di NCD , Scelta  Civica e   partiti minori».

 

                                                                                                                      Comitato “Cambiare Scicli”

                                                                                                                Il presidente – Dott. Giuseppe Implatini