Siracusa – Su disposizione della Procura della Repubblica di Siracusa, personale della Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni ha eseguito una perquisizione nei confronti di una donna di 38 anni residente a Siracusa, indagata per diffusione illecita di immagini sessualmente esplicite (cosiddetto Revenge Porn). L’indagine è stata avviata a seguito della denuncia della attuale compagna dell’ex fidanzato dell’indagata. Quest’ultima aveva installato sul dispositivo del suo ex un cloud a cui lei aveva accesso. L’uomo, pertanto, in modo inconsapevole, archiviava i suoi file in quell’archivio.




Ottenute le immagini intime, l’indagata le aveva inviate alla vittima ed al fratello di questa. Le attività investigative, svolte con tempestività da personale specializzato della Polizia Postale, hanno permesso di risalire alla indagata ed evitare l’ulteriore diffusione delle immagini. Il pubblico ministero ha immediatamente disposto la perquisizione domiciliare ed informatica che ha consentito di sequestrare le apparecchiature informatiche dove erano contenute le immagini e confermare l’utilizzo dello spazio virtuale del cloud.

Facebook: Carmelo Riccotti La Rocca

Twitter: @carmelo82