Si terrà sabato 30 marzo alle ore 9, tra le vie barocche di Scicli la prima alleycat race del sudest siciliano. La gara nata nell’ambiente dei bike messengers, pony express che consegnano pacchi e lettere in bicicletta, è diventata famosa in tutto il mondo per le sue poche regole, l’essere informale, divertente e adatta a tutti.

Del percorso sono note solo la partenza e l’arrivo, in mezzo un percorso fatto di check points che si conosceranno solo poco prima dell’inizio quando si riceverà la mappa del  tracciato. Non c’è un percorso prestabilito, ogni partecipante potrà creare il proprio e decidere da quale check point passare per primo e in quale ordine proseguire.

Ogni alleycat race ha caratteristiche diverse, quella di Scicli sarà dedicata alla conoscenza del territorio e la sua rappresentazione. In ogni check point il partecipante dovrà scattare una fotografia a testimonianza del suo passaggio e in certi casi superare una prova semplice e divertente. A vincere non sarà colui che arriverà primo al traguardo, ma chi realizzerà un tempo quanto più vicino al tempo medio della gara. Si tratterà pertanto di una gara basata sulla regolarità e non sulla velocità.

La pedalata è aperta e adatta a tutti, si può partecipare con qualsiasi tipo di bicicletta.

La prima alleycat race, letteralmente «gara di gatti randagi», è stata corsa a Toronto nel 1989. Dal 2000 in poi si sono moltiplicate le città che hanno ospitato questa corsa informale: Los Angeles, New York, Mexico city, Barcellona, Berlino e San Francisco. Gare di questo genere si sono corse anche sulla Muraglia cinese. In Italia hanno ospitato delle alleycat: Milano, Monza, Bari, Parma e Palermo.

Presto si potrà partecipare ad una alleycat race anche nelle viuzze di Scicli, tra imponenti palazzi e chiese barocche. Grazie a questa gara informale si potranno conoscere scorci poco noti della cittadina Patrimonio dell’Umanità e partecipare ad un evento unico.

Nello spirito della manifestazione sono previsti premi simbolici per i primi che concluderanno la gara dopo aver fotografato tutti i monumenti, i panorami e gli scorci barocchi previsti nei 12 check point. Verrà premiato il primo tra i locals e tra gli out of town.

La manifestazione è ideata da Barocco Slow Coast e realizzata da Baroccoinbici FIAB Ragusa in collaborazione con il ristorante Galù. Per partecipare basta scaricare la scheda di partecipazione e il regolamento da baroccoslowcoast.it e inviarla compilata all’indirizzo info@baroccoslowcoast.it o via fax al numero +39 0932 835070. I minorenni possono partecipare se accompagnati da un adulto. Per iscriversi bisogna versare un contributo di 5 euro e si riceverà il gadget ed il kit per poter prendere parte alla pedalata.  Sul sito le strutture convenzionate per pernottamento e pranzo.

baroccoslowcoast.it
facebook.com/BSCoast

Per informazioni e iscrizioni:
info@baroccoslowcoast.it

Roberto 3286817411
Giampaolo 3204328344