I Carabinieri della Stazione di Marina di Ragusa a conclusione degli accertamenti hanno denunciato a piede libero un 38enne di origine cubana per il reato di lesioni aggravate.

I fatti

Nella notte dello scorso 22 giugno l’uomo, già gravato dalla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla sua ex convivente, si introduceva furtivamente nell’abitazione di quest’ultima situata a Marina di Ragusa. Al suo interno tuttavia, trovata un uomo 40enne turco, ospite della sua ex convivente. Ne scaturiva una violenta colluttazione, nella quale il 38enne riusciva ad afferrare un coltello da cucina e a colpire il cittadino turco con alcuni fendenti, procurandogli lievi ferite alla schiena.

I Carabinieri, intervenuti sul posto a seguito della chiamata a 112 di una guardia giurata che si trovava nei pressi dell’abitazione, riuscivano ad identificare e a bloccare il cittadino cubano ed in seguito, dopo aver raccolto tutti gli elementi d’indagine dai testimoni e dalla vittima, a deferire all’Autorità Giudiziaria il 38enne cubano per il reato di lesioni personali aggravate.