Ordinanza del sindaco di Ragusa, Cassì: è vietato l’utilizzo di infiammabili, armi, artifizi pirotecnici e/o petardi, dalle ore 18:00 del giorno 31 dicembre 2019 alle ore 8:00 del giorno 1 gennaio 2020.

Nello specifico in tutto il territorio comunale, nelle le strade, nelle piazze e nei cortili condominiali vige il divieto di introdurre ed esplodere fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili artifici pirotecnici e in genere artifici contenenti miscele detonanti ed esplodenti, ivi compreso bombolette al peperoncino.

“Ho emanato l’ordinanza per regolamentare il nostro Capodanno – dichiara il sindaco di Ragusa -: è vietato l’utilizzo di contenitori di vetro e lattine in Piazza San Giovanni e vie limitrofe, è previsto un apposito piano di mobilità ed è vietato l’utilizzo di botti, petardi, infiammabili e bombolette al peperoncino in tutte le piazze, le strade e i cortili condominiali.

A proposito di botti, alcune raccomandazioni di buon senso: se proprio volete utilizzare petardi ed esplosivi in luoghi privati, abbiate cura di acquistarli esclusivamente attraverso rivenditori autorizzati, assicurandovi che siano muniti della dicitura attestante la possibilità di commercializzazione al pubblico; accendeteli quindi in zone isolate, lontane da aree a rischio incendio e da luoghi in cui è opportuno tutelare la serenità di persone anziane, malate, bambini e animali. Non affidate – conclude Cassì -petardi ai minori e non raccogliete quelli apparentemente inesplosi.”




Anche il  Sindaco di Scicli ha emanato una ordinanza con cui fa divieto all’uso dei botti a Capodanno in tutto il territorio comunale.  E’ fatto divieto di accensione e lancio di fuochi d’artificio, sparo di petardi, scoppio di mortaretti, razzi e altri fuochi pirotecnici. Per i trasgressori multe fino a 500 euro.