Migliorare il grado di vivibilità e socialità complessiva degli alloggi di proprietà dell’Istituto Autonomo Case Popolari di Ragusa. Con questo intento  il Consiglio di amministrazione dell’Ente, presieduto da Salvo  Mallia, affiancato dal vicepresidente Paolo Santoro e dalla consigliera Valentina Spadaro, sta lavorando alacremente per la riqualificazione del patrimonio immobiliare di proprietà dell’Istituto.

“Le attività principali  – afferma Il Presidente Salvo Mallia – sono finalizzate alla manutenzione straordinaria e all’adeguamento energetico e sismico degli immobili”.

“ Ad oggi  – continua Mallia – sono stati avviati interventi di manutenzione straordinaria usufruendo dei Bonus Fiscali (Superbonus 110%, Bonus facciate al 90% e 60%, Bonus Casa al 50%) su circa 20 condomini a proprietà mista con un impegno di spesa che supera i 700mila euro per l’anno 2022, alcuni di questi già completati o in corso di completamento. Lo stesso impegno è stato programmato per l’anno 2023”.




”Sono stati, inoltre, firmati i nuovi contratti con due imprese locali per i lavori di pronto intervento e manutenzione del patrimonio edilizio e degli alloggi  – aggiunge il Presidente – al fine di limitarne il degrado e le situazioni di pericolo nonché per dare risposte ai soggetti fragili eseguendo interventi di abbattimento delle barriere architettoniche all’interno ed all’esterno degli alloggi. L’importo impegnato per l’anno in corso è di 260mila euro”.

“Tra l’altro  – continua il Presidente  –  sono in corso i lavori di recupero e razionalizzazione di 16 alloggi di edilizia residenziale pubblica di proprietà di questo Istituto tra Ragusa ed Ispica per un importo complessivo di 239.638,91 euro, con fondi messi a disposizione dalla Legge 80/2014, D.M. 13.11.2020, prot 189 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Al termine dei lavori questi alloggi potranno essere nuovamente assegnati agli aventi diritto secondo la graduatoria approvata dai comuni”.

Inoltre in esecuzione della deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 9 del 10/03/2022, è stata avviata una procedura per la ricezione di manifestazioni di interesse di partenariato pubblico privato, finalizzata alla ricerca di operatori economici interessati alla successiva presentazione di proposte di partenariato pubblico privato, ai sensi dell’art. 183 comma 15 del d.lgs 50/2016 per la riqualificazione degli edifici del patrimonio immobiliare dell’IACP di Ragusa e/o dallo stesso ente gestito in maggioranza, ricorrendo ai benefici fiscali di cui al Decreto Legge 19/05/2020 n.34 convertito con modificazioni con Legge 17/07/2020 n. 77.

“Come si può, quindi, evincere –  conclude Salvo Mallia  – questo C.d.A. ha rimesso in moto, nonostante le criticità trovate, questo Istituto e per questo ringrazio il vicepresidente Paolo Santoro e la consigliera Valentina Spadaro per il loro importante contributo e per il lavoro svolto ma non posso non ringraziare anche il Direttore Generale dott. Marco Cannarella e tutto il personale dei vari uffici, iniziando da quello tecnico. Grazie al loro impegno, nonostante l’esiguo numero che questo C.d.A. cercherà di incrementare quando le leggi regionali glielo consentiranno e nel rispetto del piano occupazionale dell’Istituto, è stato possibile raggiungere questi importanti risultai”.