La Polizia di Stato di Ragusa sta eseguendo numerose ordinanze di custodia cautelare e sequestri preventivi di aziende nel settore del riciclo plastiche su delega della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Catania.

Le indagini dei poliziotti delle Squadre Mobili di Ragusa e Catania, coordinati dal Servizio Centrale Operativo, hanno permesso di disarticolare un’associazione per delinquere, di stampo mafioso, denominata “stidda”, finalizzata al traffico illecito di rifiuti aggravato. Tra i reati contestati rientrano l’estorsione pluriaggravata, l’illecita concorrenza con minaccia, le lesioni aggravate, la ricettazione, la detenzione ed il porto di armi da sparo ed il danneggiamento seguito da incendio.

DATI OPERATIVI:

impiegati:

1 elicottero Reparto Volo Palermo

5 Squadre dei Cinofili della Questura di Catania per la ricerca di esplosivo e stupefacenti

50 auto della polizia di stato

10 operatori della Polizia Scientifica

120 poliziotti