Continua la campagna di sensibilizzazione per le vaccinazioni portata avanti dall’Asp di Ragusa e dall’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri del capoluogo ibleo.

L’undici dicembre scorso, l’iniziativa si è spostata nelle Scuole con “l’influday” che ha coinvolto l’Istituto “G.B Vico” – R. Gagliardi” grazie alla sensibilità della dirigente scolastica, prof.ssa Nunziata Barone.

Circa 25 insegnanti sono stati così sottoposti a vaccinazione per l’influenza stagionale. La Scuola, riguardo il tema della sensibilizzazione su diversi temi, tra i quali appunto quello della vaccinazione, rappresenta un luogo simbolo ideale per una campagna così importante per la salute di tutti i cittadini. «L’Ordine dei Medici- ha dichiarato la Presidente Rosa Giaquinta- ricorda l’importanza della vaccinazione antinfluenzale che previene uno stato di malessere debilitante per le persone e che crea sofferenza».




«L’influenza costituisce un serio problema sanitario per la sua contagiosità e per la possibilità di dar luogo a gravi complicanze. Per tale motivo la vaccinazione antinfluenzale è consigliata vivamente a tutti coloro che appartengono alle categorie considerate a rischio, soprattutto per prevenire le complicanze di particolare gravità e il ricovero in ospedale.» ha sottolineato il dr. Giuseppe Ferrera, direttore del Servizio Epidemiologico – Asp Ragusa.

Quest’anno la Regione Siciliana, fa sapere l’Istituto Superiore di Sanità, è una delle regioni in cui si è ha superato la soglia epidemica. Infatti, l’Assessorato della Salute, con decreto regionale del 20/09/2019, ha dato indicazione ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie della Sicilia di adottare idonei piani di comunicazione  aziendali  e   attivare  ogni  azione  e  strumento utile  ai fini del raggiungimento di incrementare la vaccinazione.