Nell’ambito dei servizi rinforzati su disposizione del Comando Provinciale di Ragusa, i Carabinieri di Pozzallo hanno tratto in arresto in flagranza un  uomo sorpreso a rubare carrube.

Il soggetto era riuscito a portare via circa 150 kg di carrube, frutto pregiato e ricollocato sul mercato illegale con evidente danno per l’economia legale.

I militari sono intervenuti in un terreno sito ai margini di via Calabria, ove era stato segnalato il furto in atto, ed hanno fermato due giovani, un maggiorenne ed un minorenne che avevano già riempito alcuni sacchi con il prezioso frutto.

I Carabinieri si sono resi conto di quanto avessero sottratto, e dopo aver recuperato la refurtiva l’hanno restituita al legittimo proprietario.

Al termine dell’operazione, è stato arrestato Vincenzo Aiello, 23 anni, già sottoposto a misura di prevenzione personale, ed hanno deferito a piede libero il minore che si trovava con lui, un ragazzino di 17 anni per furto.

L’arrestato è stato associato ai domiciliari in attesa di giudizio.