I Carabinieri della Stazione di Pozzallo hanno tratto in arresto in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e ricettazione due cittadini di origine albanese, da anni residenti sul territorio nazionale ed in possesso di regolare permesso di soggiorno.

Nel corso dei controlli rinforzati volti al contrasto del traffico e spaccio di stupefacenti, intensificati in prossimità del weekend per contenere condotte scellerate e rischiose per i giovai, i militari dell’Arma avevano notato strani movimenti provenienti dall’abitazione nella città marinara dove alloggiavano i due stranieri. Allo scattare della perquisizione domiciliare, i due uomini sono stati trovati in possesso di 300 grammi di marijuana, nonché di oltre 3.700 Euro in contanti, verosimilmente provento dell’attività illecita. L’attività dei Carabinieri ha permesso di bloccare l’immissione sul mercato di pericolose ed ingenti dosi di droga che sarebbero finite nelle mani di giovanissimi nella città di Pozzallo.

La droga ed il denaro sono stati posti sotto sequestro. L’operazione si è conclusa con l’arresto di: Arapi Xhulian, albanese, 24 anni con precedenti e Cuhllai Xhulio, albanese 23 anni con precedenti. I due arrestati sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Ragusa a disposizione del Pubblico Ministero di turno della locale Procura.