Il tampone rapido eseguito questa mattina al bambino affetto da “tetraparesi” così come quello del papà è risultato negativo. Il trasferimento nell’apposita struttura già individuata da parte del Ministero dell’Interno e della Prefettura di Ragusa, può essere già organizzato nelle prossime ore.

Si conclude così la commovente e triste vicenda del piccolo immigrato gravemente colpito da una grave patologia invalidante e ospitato nell’hotspot di Pozzallo.

Le Autorità Sanitarie – afferma il Sindaco Roberto Ammatuna – che non finirò mai di ringraziare per il grande lavoro che svolgono in questo difficile momento al servizio del nostro paese e di cui io mi onoro di fare parte, la prossima occasione debbono affrontare situazioni simili in modo diverso. La prossima volta, soggetti così fragili, devono essere trasferiti subito in strutture adeguate.




Il ragazzino, insieme al padre, era stato trasferito a Pozzallo da Lampedusa nei giorni scorsi. Nella cittadina ragusana è stato immediatamente attenzionato dai

Continua a leggere NoveTv

la nostra Lettura diventa Premium

Sostienici o Accedi per sbloccare il contenuto!


SOSTIENICI


Hai perso la password?