Muore di covid a 21 anni. Martina Bonaretti aveva contratto il virus come tantissimi giovani, le sue condizioni in un primo momento non erano preoccupanti; poi improvvisamente lo stato di salute di Martina è peggiorato, subito il ricovero nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Guastalla dove la giovane purtroppo si è ulteriormente aggravata fino alla morte. Tutta la comunità di Luzzara, un comune di quasi 9mila abitanti in provincia di Reggio Emilia, si è stretta attorno al padre, alla madre e alla sorella. Una notizia “lontana dal nostro orticello”, ma che ci deve far riflettere e per questo abbiamo deciso di pubblicare, perchè ci aiuti a riflettere che nessuno è immune da questo virus che può uccidere anche giovani ragazzi come Martina.

La sindaca del paese, Elisabetta Sottili, ha voluto manifestare la sua vicinanza attraverso un commosso post su Facebook. “Ho lasciato trascorrere la sera e la notte ed atteso il giorno, per un po’ di luce. Ma non ho parole di fronte alla tragedia per la morte di Martina, portata via dal Covid. Niente può valere i suoi 21 anni, i suoi occhi grandi e belli, il suo sorriso, la sua promessa di vita…”. “Da prima cittadina – ha aggiunto – sento di potervi rappresentare tutti nel trasmettere la nostra vicinanza e il nostro affetto alla sua famiglia, colpita così duramente dalla cosa più innaturale che possa esserci, un dolore inimmaginabile che sa solo chi lo ha provato”.