I Carabinieri della Stazione di Modica nel corso dei servizi di controllo del territorio Modica volti a verificare il rispetto delle disposizioni legislative di contenimento del Covid19, hanno verificato alcune segnalazioni dei cittadini che indicavano afflusso di alcune persone con il borsone da palestra presso lo studio di un chinesiologo ove si trova anche una palestra. L’attività di consulenza aveva, infatti, lasciato spazio ad un afflusso abusivo di persone per svolgere attività fisica, pratica vietata dai Decreti che prevedono la chiusura di tutte le palestre e centri fitness. Al termine di una fase di appostamento, i militari dell’Arma sono entrati nello studio ed hanno trovato due persone a svolgere attività fisica senza alcuna prescrizione medica tale da giustificare la prestazione professionale del chinesiologo.

Al termine dell’attività l’uomo è stato denunciato per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, ed è stata avviata la procedura per la sospensione dell’attività del sanitario. Anche coloro che si erano recati nello studio sono stati denunciati in stato di libertà per art.650 del Codice Penale.