Revocata con ordinanza del sindaco (la n° 15472 del 3 aprile 2020) la disposizione secondo la quale non si poteva fare uso dell’acqua proveniente dalla rete comunale se non previa ebollizione della stessa.

A motivo di ulteriori controlli, effettuati oggi dal personale addetto alla clorazione, è emerso che la situazione può considerarsi normalizzata.