Il Partito Democratico di Modica, tramite il suo Vice Segretario Cittadino, Francesco Stornello, denuncia l’inaccettabile situazione delle case popolari situate in Contrada Treppiedi e la propria preoccupazione in merito ai mancati interventi di manutenzione su alcuni immobili danneggiati.

“Quanto sostenuto dal Comune di Modica e dall’Istituto Autonomo Case Popolari (IACP), secondo i quali il contratto di quartiere impedirebbe di realizzare le necessarie opere di manutenzione, è smentito dalla realtà dei fatti, poiché il contratto di quartiere è decaduto già nel 2015 e non è stato incluso nel Piano Regolatore Generale (PRG) del Comune.” Queste le parole di Stornello.

Il vice Segretario Cittadino del Pd aggiunge: “Ciò ha anche comportato la perdita di fondi regionali che erano stati destinati a un piano di recupero di vitale importanza per il quartiere e che avrebbero dovuto migliorare la qualità di vita dei residenti della Contrada Treppiedi. Il Partito Democratico di Modica condanna con fermezza questa situazione e si schiera dalla parte dei cittadini e delle famiglie che hanno troppo a lungo sopportato condizioni inaccettabili nelle proprie abitazioni. Riteniamo che l’Amministrazione e l’IACP debbano agire con urgenza e competenza per garantire la manutenzione e il recupero delle case popolari di Contrada Treppiedi, perché il diritto dei cittadini a vivere in condizioni dignitose e sicure è prioritario, sempre.