Personale del Commissariato di Modica, nella giornata di ieri, ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Ragusa, che ha ritenuto di accogliere la proposta del P.M. sulla base degli elementi raccolti e ricostruiti a carico di un pluripregiudicato comisano, per fatti verificatisi a Modica lo scorso 29 aprile.

Il destinatario della misura, col volto travisato da un passamontagna ed armato di un bastone, introdottosi all’interno dell’abitazione di un’anziana signora, cogliendola nel sonno, dopo averla immobilizzata e sottoposta a minaccia, l’ha rapinata facendo perdere poi le proprie tracce.

La puntuale ricostruzione della vicenda e l’immediato sviluppo delle indagini ha permesso la raccolta di importanti elementi probatori a carico dell’autore del reato, grazie anche al prezioso lavoro degli operatori della Polizia Scientifica, che venivano riscontrati da una successiva perquisizione domiciliare.

Dopo le formalità di rito, lo stesso veniva tradotto presso la casa circondariale di Augusta.