RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Il Comune di Modica, per la vastità delle sua area urbana e di quella extraurbana, non è mai stato un territorio facilmente gestibile. Ciononostante, l’attuale amministrazione municipale sta riuscendo, nei limiti del possibile, a portare a compimento una lunga serie di interventi mirati a riqualificare alcuni siti di pubblica utilità, così come a migliorare la vivibilità di alcuni quartieri che, per troppo tempo – ormai e purtroppo – sono stati lasciati in condizioni di vero e proprio degrado infrastrutturale e, di conseguenza, sociale. Questi interventi, in molti casi, sono stati suggeriti e/o richiesti da singoli privati oppure, come nel nostro caso, da più cittadini riunitesi – in maniera spontanea e libera da ogni interesse partitico – in liberi comitati di quartiere.

Nato il 6 luglio 2018 con il preciso compito di “monitorare” l’area urbana di propria pertinenza (vedi foto), il Comitato di Quartiere Piazzale Fabrizio ha da subito programmato incontri con l’amministrazione comunale, con i cui rappresentanti ha effettuato sopralluoghi e intavolato costruttive discussioni riguardo le condizioni attuali delle infrastrutture e dei servizi inerenti il proprio quartiere. Successivamente, il direttivo del CdQ ha esaminato, insieme al Sindaco Abbate e ai suoi collaboratori, la fattibilità degli interventi che via via nel tempo sarà necessario attuare per rendere più vivibile questo quartiere popolare, tra i più antichi della Sorda, afflitto – com’è noto da troppo tempo – da una lunga serie di inefficienze.




Con la presente, il CdQ Piazzale Fabrizio, nel rispetto dei principi del proprio statuto, intende informare i cittadini interessati del lavoro che l’amministrazione comunale ha finora svolto con efficienza e di quello che ancora dovrà svolgere in divenire, nel quartiere dove gravitano le scuole frequentate dai nostri giovani, nonché alcune delle più importanti strutture sportive della città.

La nostra costante attività di ispezione del quartiere, le segnalazioni fatteci pervenire dai cittadini tramite la nostra pagina Facebook e le conseguenti indicazioni fatte arrivare al Comune di Modica tramite atti protocollati, nel corso di ben due anni e mezzo hanno dato comunque dei discreti risultati.




Relativamente all’anno in corso, allo stato attuale gli interventi portati a termine – anche dopo nostro sollecito – sono stati:

  • Da fine luglio ad agosto inoltrato, interventi mirati di derattizzazione e di deblattizzazione nelle Vie Fabrizio, Silla, Cincinnato, Muzio Scevola e nel Piazzale Baden Powell; in tutto il quartiere, poi, sono state sistemate diverse decine di esche topicide;
  • Il rifacimento dell’intera illuminazione pubblica, con sostituzione, dove necessaria, dei pali di sostegno e ripristino totale dei corpi illuminanti con lampade Led di ultima generazione. Soltanto Via Attilio Regolo, a parte un lampione all’imbocco della stessa, risulta ancora sprovvista di completa illuminazione; vi si aspetta da tempo la realizzazione di un impianto elettrico sussidiario e l’installazione di almeno altri due corpi illuminanti;
  • Il rifacimento dei vecchi marciapiedi in mattonelle, danneggiati dalle radici invasive degli alberi d’alto fusto, con nuove banchine in cemento armato, prive di barriere architettoniche; Questo intervento è stato completato nei punti a più alto traffico pedonale, ma nel resto del quartiere si aspetta ancora, con impazienza dei residenti, l’avvio dei lavori di recupero di tutte le banchine;
  • Oltre agli interventi straordinari da poco completati all’interno della villa comunale per la sua definitiva messa in sicurezza, una puntuale manutenzione ordinaria del verde pubblico, che ha riguardato principalmente gli alberi e le piante interni alle aiuole a ridosso delle vie Silla e Fabrizio. Va anche detto, però, che lo spiazzo laterale al plesso scolastico di Via Cincinnato, con accesso diretto da Via Silla, appare ancora completamente dimesso, se non in totale abbandono: i grandi ficus e le sottostanti aiuole meriterebbero infatti delle serie attenzioni, così come bisognerebbe ripristinare l’intera pavimentazione, per consentire una più sicura fruizione e quindi una maggiore vivibilità dello spazio medesimo;
  • La definitiva allocazione del Mercato Contadino del giovedì in un’area più sicura sotto il profilo pedonale, individuata – si spera definitivamente – in Via Attilio Regolo;
  • Nelle vie Fabrizio e Silla, il puntuale rifacimento della segnaletica stradale orizzontale. Nel piazzale Baden Powell, la ridipintura di tutti gli stalli di parcheggio. In Via Zama, l’allargamento e la messa in sicurezza della carreggiata con l’installazione, sul lato destro a salire, di una rete di protezione ad altezza d’uomo;
  • Dopo alcuni sopralluoghi e diversi incontri da noi avuti con il Sindaco e i dirigenti dei settori verde pubblico e lavori pubblici, la presentazione di uno specifico bando di concessione in comodato d’uso gratuito della villa comunale di via Silla, in seguito al quale l’aggiudicazione è stata poi confermata all’associazione APS “Fab-Lab Modica”. L’innovativo progetto proposto dal Fab-Lab – per l’interessante distribuzione degli spazi d’uso associativo e pubblico, così come per il particolare tipo di attività e servizi socio-culturali che si è prospettato di fornire nel corso degli otto anni di utilizzo dell’infrastruttura – ha ottenuto anche la nostra approvazione e la manterrà fino a che si dimostrerà rispettoso della naturale destinazione d’uso dello spazio a verde e, soprattutto, della quiete pubblica dei residenti della zona circostante. L’osservazione dell’attività svolta finora all’interno della villetta e gli ottimi risultati ad oggi ottenuti dalla cooperazione tra Fab-Lab e amministrazione comunale ci consentono di affermare che, a breve e nel rispetto delle aspettative della popolazione, assisteremo alla rinascita di un luogo che per decenni ha sofferto, e ci ha fatto soffrire, per la gravosa condizione di quasi totale abbandono in cui ha versato.

Detto questo, e fiducioso nel lavoro che l’amministrazione comunale dovrà ancora svolgere nel nostro come in tanti altri quartieri di Modica, il CdQ Piazzale Fabrizio ringrazia il Sindaco Ignazio Abbate, per la sua cordiale e sempre pronta disponibilità al dialogo, e l’intera amministrazione comunale per l’operosità che ha dimostrato in tanti interventi di miglioramento della vivibilità cittadina.

Firmato

Il Direttivo del CdQ P.le Fabrizio