angelo cappelloIl Parlamento italiano ha istituito il 10 febbraio quale “Giorno del ricordo” al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale, la legge ha previsto iniziative per diffondere la conoscenza di quei tragici eventi tra i giovani delle scuole di ogni ordine e grado e ha favorito la realizzazione di studi, convegni, incontri e dibattiti in modo da conservare la memoria di quelle vicende.

Con una lettera inviata al Sindaco di Modica Ignazio Abate , il Coordinatore  cittadino di Forza Nuova  Angelo Cappello   , ha chiesto l’intitolazione  di un luogo alla memoria dei martiri delle Foibe

<<Si tratta di una delle pagine più oscure e vergognose ,dice Angelo Cappello  ,che si vorrebbe relegare negli angoli più remoti dei libri di storia.

Una pagina triste , sulla quale – si spera – gli storici , al di fuori di ogni schema ideologico, sappiano sollevare il velo di silenzio e di omertà che tutt’ora perdura, non fosse altro che per rendere doverosa memoria storica ed onore a tutti quegli italiani vittime della criminalità comunista del dittatore iugoslavo Tito e dei suoi   seguaci.>>

l’importante non è però, solo tramandarne la memoria, ma soprattutto evitare che essa venga, negli anni, falsata o mistificata per scopi di banale rivalità politica”.
Forza Nuova chiede quindi al  Sindaco , anche nella città di Modica,l’intitolazione  di un luogo pubblico  alla memoria  dei martiri italiani .

 

                                                                              Ufficio Stampa

                                                                                                                Forza Nuova Coordinamento Ibleo