I Consiglieri Comunali di Modica, Ivana Castello e Marcello Medica, insieme per tutelare il sacrosanto diritto dei cittadini delle contrade rurali di Modica alla fornitura regolare del bene più prezioso, ovvero l’acqua.

Una lettera avente ad oggetto il “Perdurante e pesante disservizio idrico in intere contrade rurali di Modica” è stata inviata all’attenzione di tutti gli organi competenti coinvolti: il Commissario Straordinario dei Consorzi di Bonifica della Sicilia Orientale, Francesco Nicodemo, il Direttore Generale del Consorzio di Bonifica 8 di Ragusa, Giuseppe Barbagallo e il neo Commissario Straordinario del Comune di Modica, Domenica Ficano.

Nella lettera, i due Consiglieri Comunali, evidenziano la grave problematica che, in queste settimane, ha interessato e sta continuando a interessare un’ampia platea di cittadini, anche imprenditori agricoli, residenti in varie contrade rurali del territorio di Modica (Miglifulo, Fondo Mosche, Abremi, Sant’Ippolito, Trebalate, San Filippo, Calanchi Saitta), che lamentano da settimane ripetute interruzioni del flusso idrico.

I due Consiglieri, inoltre, fanno presente che i

Continua a leggere NoveTv

la nostra Lettura diventa Premium

Sostienici o Accedi per sbloccare il contenuto!


SOSTIENICI


Hai perso la password?