L’assessore ai Servizi Sociali, nel quadro delle iniziative tendenti ad alleviare le misure di contrasto al diffondersi del Coronavirus, ha deciso di impiegare i cinquantaquattro operatori dediti all’assistenza degli alunni diversamente abili, rimasti a casa per la chiusura delle scuole, presso il loro domicilio sin da domani.

Le famiglie interessate possono mettersi in contatto con gli operatori di riferimento per comunicare il loro consenso o meno al servizio messo a disposizione dall’assessorato ai Servizi Sociali.

Per quanto riguarda invece il servizio di assistenza domiciliare agli anziani, i familiari degli interessati devono rendere noto all’assessorato ai Servizi Sociali se intendono usufruire, in questa fase di emergenza, del servizio.