“E’ stato un successo di partecipazione che ha coinvolto centinaia di persone in diverse città siciliane che lasciando a casa i propri mezzi e mettendosi a pedalare, hanno dato testimonianza di benessere collettivo, coscienza ambientale e formazione civica. Non possiamo che definire un successo questa edizione di Io mi muovo sostenibile”.

A dichiararlo sono i deputati regionali del Movimento 5 Stelle Stefania Campo, Francesco Cappello, Giorgio Pasqua, Jose Marano, Stefano Zito e Nuccio Di Paola in merito alla manifestazione per la promozione di mezzi di trasporto alternativi denominata “Io mi muovo sostenibile” organizzata questo fine settimana con il supporto dei portavoce M5S a più livelli istituzionali a Marina di Ragusa, Misterbianco, Gela e ancora nel Siracusano con una pedalata tra Priolo e Ortigia.

“Il nostro lavoro – spiegano Stefania Campo e Francesco Cappello – si è concentrato verso la nascita della ‘Ciclovia della Magna Grecia’: un percorso turistico che si snoderà fra la Sicilia, la Calabria e la Basilicata, da Lagonegro fino a Pozzallo. Il protocollo tra il ministero e le regioni è stato già siglato e le risorse per il progetto di fattibilità saranno messe a disposizione in tempi brevissimi. La Ciclovia della Magna Grecia rappresenta una grande opportunità che si apre a favore della Sicilia, soprattutto per la spinta ad un ulteriore sviluppo dei territori sul piano turistico”.




“Utilizzare mezzi eco-sostenibili – spiega ancora la deputata Jose Marano – dovrebbe diventare una sana abitudine, tutti possiamo fare qualcosa per preservare il nostro Pianeta a partire dagli spazi comuni e dalle nostre città”.

“Io mi muovo sostenibile – hanno aggiunto Giorgio Pasqua e Stefano Zito – non è uno slogan fine a se stesso, ma una scelta di vita improntata al risparmio energetico anche in tema di mobilità quotidiana”.

“In Sicilia – aggiunge il deputato gelese Nuccio Di Paola – dobbiamo implementare sempre di più l’intermodalità tra bici, treno, autobus. Per questo motivo, io stesso ho deciso di diminuire gradualmente l’utilizzo dell’automobile privata, per viaggiare sostenibile tutto l’anno”. L’iniziativa diventerà un appuntamento fisso annuale nell’ambito della settimana europea sulla mobilità sostenibile, promossa dalla Commissione Europea.