“La riapertura delle scuole dovrà essere in sicurezza per studenti e docenti. Il Governo -sottolinea la presidente della Commissione Affari Sociali Marialucia Lorefice– con la tranche di marzo ha destinato alla Sicilia circa 47 milioni di euro. In provincia di Ragusa sono stati finanziati: il Progetto di adeguamento sismico della scuola media ‘Lipparini – Miccichè’ di Scicli per 3 milioni e 200 mila euro e il Progetto di adeguamento sismico per la scuola primaria di Donnalucata facente parte dell’‘Istituto Elio Vittorini’ per oltre 1 milione di euro. Risorse -spiega la Lorefice- che fanno parte della ‘Programmazione unica nazionale 2018-2020’ e si riferiscono al Piano 2019, in relazione al quale lo scorso 10 marzo sono stati già assegnati agli enti locali 510 milioni di euro. Le risorse stanziate – precisa la parlamentare iblea- vanno in erogazione diretta agli enti locali, sulla base delle priorità individuate dalle Regioni e sono di importanza fondamentale per un territorio come quello ragusano ad alto rischio sismico.

Il Piano nazionale per l’edilizia scolastica è di fondamentale importanza, solo in questo modo è possibile pensare di riaprire le scuole. La ministra dell’istruzione, Lucia Azzolina, ha già annunciato l’arrivo di ulteriori 320 milioni di euro in favore degli enti locali per la messa in sicurezza degli edifici scolastici statali, alla Regione Siciliana saranno assegnati oltre 29 milioni di euro e avrà tempo fino al 29 maggio per indicare al Miur gli interventi da finanziare. Bisogna garantire la salute dei nostri studenti e di tutto il personale docente e amministrativo che, in questo momento, è impegnato nella didattica a distanza e nello smart working.”