RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

infiorata 2015 2L’”Infiorata a Cavallo”, la sera prima ,ha arricchito,con la sfilata delle Bardature, il Centro Storico della Citta’.

L’Infiorata di Scicli” si puo’ dire che è diventata oramai un evento imperdibile dell’Estate sciclitana; appuntamento che ogni anno attira ed incuriosisce un grande numero di turisti e non solo, quest’anno circa diecimila presenze nelle due serate.

Nel corso delle varie edizioni l’infiorata ha avuto per oggetto un tema diverso: spezzoni della Scicli Barocca,le Stazioni della Via Crucis, i Papi, che si sono succeduti da quando la Chiesa di Santa Maria La Nova è divenuta Parrocchia fino ai nostri giorni, e quest’anno le figure di XII Apostoli con l’Ultima Cena.

La manifestazione ha avuto come sfondo l’imponente facciata del Santuario di Santa Maria La Nova, che per l’occasione è diventata piu’ maestosa, grazie anche ai giochi di luce su di essa proiettati; all’inizio, invece,è stata aperta, come di consueto, dalla stilizzazione della facciata di un tempio ai cui piedi fa bella mostra, da un lato, la statua di “Italo Barocco”( il cane simbolo sciclitano), che con il suo sguardo accoglie i visitatori e dall’altro, novita’ quest’anno, la biglietteria dove pagare il ticket d’ingresso; ticket al quale hanno dovuto ricorrere gli organizzatori per poter almeno pagare le  tante spese dell’evento. Infatti l’Infiorata 2015 ha ricevuto il  solo sostegno,grazie alla sensibilita’ dell’On Orazio Ragusa sempre attento a promuovere tutto quello che di positivo proviene dal nostro territorio,della Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana e di alcuni sponsors, tutto questo, pero’, è risultato insufficiente a pagare tutti i costi vivi ed ha costretto il Comitato di Santa Maria La Nova a ricorrere al pagamento del biglietto d’ingresso.

infiorata 2015 6La caratteristica dell’infiorata sciclitana è  correlata alla grande pazienza, maestria e, soprattutto, al grande amore che gli organizzatori  hanno per la nostra citta’, e credetemi è davvero tanto;infatti si tratta di  persone che dopo un giorno di lavoro vanno a trascorre la serata a preparare i bozzetti, che poi verranno  esposti nella manifestazione e il giorno della stessa lavorano al montaggio per ventiquattro ore di fila, a loro voglio dedicare una sola parola “Grazie”.

Generalmente i quadri della manifestazione dovrebbero essere “ colorati” con petali di fiori, invece per questa è utilizzato( a causa delle somme esigue disponibili) il riso, colorato secondo varie tonalità. Tutto realizzato con grande sapienza e ponendo la massima attenzione nei vari particolari, quali ad ed esempio,la stilizzazione dei vari simboli, che permettono di riconoscere chi sia questo o quell’ Apostolo.

L’Infiorata 2015 ha visto presentare allo spettatore,prima, i quadri dei XII Apostoli, poi le Bardature, decorazioni floreali che coprono totalmente il manto dei cavalli e che la sera,precedente l’evento,sono sfilate per le vie del centro storico sciclitano accompagnati dai “Carretti Siciliani”, ed infine sulla gradinata del Santuario di Santa Maria La Nova, si è aperta al visitatore in tutta la sua bellezza l’enorme quadro dell’Ultima Cena.

infiorata 2015 3Tutto cio’ha attirato la curiosita’ di migliaia di turisti, che facevano a gara per farsi fotografare accanto a tali opere d’arte artigianali.

Insomma, un’edizione quella di quest’anno in cui si sono incontrati colori,tradizione e religione,tutto all’interno della magnifica cornice del centro storico sciclitano.

Angelo Galanti

 

 

 

Foto: NoveTv