Al via ad Ispica la Prima Festa Democratica, l’incontro con la città organizzato dal Partito Democratico e dai Giovani Democratici con dibattiti, musica, cultura, intrattenimento, gastronomia. La kermesse si svolgerà da venerdì 21 a domenica 23 ottobre in Piazza Brancati, nel cuore del centro cittadino. “Insieme oggi per pensare il domani” lo slogan della festa che richiama fra l’altro il nome del giornale edito dal Pd ispicese, Pensare il Domani, appunto.
La festa sarà inaugurata venerdì 21 alle 19 dal segretario provinciale del PD, on. Salvatore Zago. Subito dopo l’inaugurazione il primo appuntamento politico: lo stesso segretario provinciale Zago e l’on. Roberto Ammatuna risponderanno alle domande sul Partito Democratico, la sua politica, le sue strategie, la sua identità, il suo ruolo guida nel centro-sinistra.
Sabato 22 serata dedicata ai temi della scuola e ai giovani. Viviana Sammito condurrà una tavola rotonda su “Scuola e precariato”. Parteciperanno il leader del movimento dei precari della provincia di Ragusa, Pietro Aprile, ispicese e responsabile dell’organizzazione del Pd cittadino; Enzo Figura, precario ATA; Amalia Zampaglione, responsabile scuola e componente il direttivo del Partito dei Comunisti italiani di Catania; Graziella Perticone, del Comitato Difesa Scuola Pubblica di Ragusa; Salvatore Brullo, segretario provinciale della FLC CGIL di Ragusa. Alle 21 seguirà un incontro promosso e organizzato dai Giovani Democratici: “I giovani e il lavoro” il tema. Interverranno Gianni Scala, segretario provinciale dei Giovani Democratici di Ragusa e Davide Soli, segretario cittadino dei Giovani Democratici di Rosolini. Infine domenica: alle 20,30 comizio conclusivo della Prima Festa Democratica del segretario cittadino del Pd, Gianni Stornello , preceduto dagli interventi dei consiglieri comunali democratici Pierenzo Muraglie e Giuseppe Roccuzzo.
Agli appuntamenti di carattere politico faranno da cornice gli stand di varia natura, gli spettacoli musicali, le attrazioni per tutte le età. Nell’ambito della Prima Festa Democratica anche una lotteria: in palio diversi premi di valore, primo fra i quali una settimana bianca per due persone.