Due famiglie distanti ma unite, che pur essendo sottoposte al distacco umano, riescono ad essere più vicine col cuore e con la mente facendo della musica uno strumento di creatività e di emozioni.

BAGHY (questo il nome d’arte) hanno composto L’ HALLELUJAH AI TEMPI DEL CORONAVIRUS (cover di Cohen), con testo ovviamente rivisitato:

Valeria Giannone ha scritto il testo

Gaetano Monaca alla voce

Giacinto Belluardo ha ricomposto la base musicale e montaggio video

Ecco qui di seguito il testo




“Sian chiusi in casa da un bel po’,

il tempo nel mondo si fermò,

le strade son deserte,

che tristezza!

Due mesi son passati così,

Signore mio, se ci sei qui aiutaci a cantare

” l’alleluja ”

 

ALLELUJA

ALLELUJA

ALLELUJA

ALLELUJA

 

Quest’è la pura realtà,

la gente a lamentarsi sta,

fiducioso ti prometto passerà…

Qualcosa d’ invisibile

ci sta togliendo la libertà,

ma resta ancora tanta umanità…

 

ALLELUJA

ALLELUJA

ALLELUJA

ALLELUJA

 

Il picco della pandemia

pian piano sta svanendo via,

dal tunnel s’ intravede un pó di luce,

bambini, anziani in libertà

e tutta l’ intera civiltà

scendiamo in strada

a cantar ” l’ alleluja”..

 

ALLELUJA

ALLELUJA

ALLELUJA

ALLELUJA

 

ALLELUJA

ALLELUJA

ALLELUJA

ALLELUJA

 

ALLELUJA

ALLELUJA

ALLELUJA

ALLELUJA”